Asilo Nido e Nido d’Infanzia

Asilo nido o il nido d’infanzia è un servizio educativo e sociale di interesse pubblico, aperto a tutti i bambini e le bambine in età compresa tra i tre mesi e i tre anni, che concorre con le famiglie alla loro crescita e formazione, nel quadro di una politica per la prima infanzia e della garanzia del diritto all’educazione, nel rispetto dell’identità individuale, culturale e religiosa. Il servizio di Nido d’infanzia si caratterizza una realtà educativa, mettendo in atto strategie educative che garantiscono al bambino e alla bambina il diritto ad essere considerati soggetti portatori di bisogni propri, tesi a favorire lo sviluppo sociale, cognitivo e affettivo. Il Nido d’Infanzia è il luogo dove avviene l’incontro fra mondi diversi – il bambino, la famiglia, gli educatori – che attraverso il dialogo, la fiducia, la collaborazione promuovono il luogo dove poter crescere. Il  nido  accoglie  e  sostiene  l’IO  ed  il  NOI,  la  memoria  individuale  e  quella  collettiva,  facendosi  carico  della  storia personale di ogni bambino e bambina, arricchendola con altre significative esperienze formative. Asilo nido o nido d’infanzia o il nido d’infanzia può essere a tempo pieno quando segue un orario di apertura pari o superiore alle 8 ore al giorno; a tempo parziale quando osserva un orario di apertura inferiore alle 8 ore, prevede il servizio di mensa, il momento del riposo, aperto a tutti i bimbi in età compresa tra i tre mesi e i tre anni, almeno per cinque giorni la settimana, per un’apertura annuale di almeno 39 settimane.

Spazio Gioco

Gli spazi gioco si collocano nel ricco panorama dei servizi integrativi caratterizzandosi come luoghi educativi e di socializzazione. Rivolti a bambini di età compresa dai da 18 a 36 mesi, affidati a educatori per un tempo massimo di cinque ore giornaliere, accolti al mattino o al pomeriggio,  questi servizi non contemplano la somministrazione del pasto e non prevedono spazi specifici per il riposo. Gli spazi gioco si differenziano dal nido d’infanzia a tempo parziale in quanto prevedono e garantiscano tempi e modalità di funzionamento più ridotti e consentono una frequenza diversificata, in rapporto alle necessità dell’utenza, secondo modalità di fruizione stabilite dal singolo servizio. Sono rivolti a quelle famiglie che pur non necessitando di un servizio educativo e di cura a tempo pieno, non vogliono rinunciare ad offrire ai loro figli occasioni di gioco e di socializzazione in contesti educativi significativi. Con l’istituzione degli spazi gioco è emersa l’esigenza di sperimentare nuovi percorsi educativi in grado di sostenere l’esperienza del bambino nella quotidianità e di accompagnare il lavoro degli educatori attraverso una riflessione sistematica del proprio agire. Gli Spazi gioco si collocano in continuità con il pensiero pedagogico del nido d’infanzia differenziandosi per obiettivi, strategie  e  modulo  organizzativo,  in  una  dimensione  di  maggiore  flessibilità  e “alleggerimento”  delle  specifiche caratteristiche organizzative.